É attiva la nuova iscrizione on line per i medici con laurea abilitante come da Decreto Legge N° 18 del 17-03-2020 il cd "Cura Italia" pubblicato nella GU n° 70.

Per i cittadini italiani che hanno conseguito la laurea in Italia, sarà comunque necessario PRIMA registrarsi al presente sito >> REGISTRAZIONE

Inoltre al campo "data di abilitazione" si deve indicare la data di pubblicazione del Decreto in G.U. (17-03-2020).

ATTENZIONE! Per evitare gli errori più ricorrenti nella domanda di iscrizione segnaliamo che:

 La sessione di abilitazione corretta è la SECONDA 2019 non la seconda 2020

  • La data di abilitazione è 17.03.2020 (come sopra specificato)
  • Dopo l’iscrizione on line la procedura non è terminata perché devi inviare la domanda con tutti gli allegati dalla tua pec alla nostra pec dedicata
  • Una volta scaricata la domanda compilata dalla tua area riservata devi firmarla prima di inviarla via pec

 Seguire passo passo le istruzioni che troverete nell'area riservata.

 NOTA: per i Medici non comunitari che hanno conseguito la laurea in Italia, o per i medici italiani che hanno conseguito la laurea all'esterno, si rimanda alla sezione

Modulistica

di questo sito e si prega di inoltrare la richiesta d'iscrizione, senza marca da bollo e senza alcun pagamento, alla PEC della segreteria

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

scrivendo da un'apposita PEC recante il proprio nome e cognome.

Si sottolinea che i medici iscritti secondo il decreto Legge N° 18 del 17-03-2020, entro il termine di 15 giorni dalla fine dello stato di emergenza deliberato dal Consiglio dei Ministri, dovranno sanare la propria posizione amministrativa, provvedendo al pagamento delle tasse previste.

 

 

Riportiamo il Decreto Legge N° 18 del 17-03-2020

Art. 102
(Abilitazione all'esercizio della professione di medico-chirurgo
e ulteriori misure urgenti in materia di professioni sanitarie)

1. Il conseguimento della laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia – Classe LM/41 abilita all’esercizio della professione di medico-chirurgo, previa acquisizione del giudizio di idoneità di cui all’articolo 3 del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 maggio 2018, n. 58. Con decreto del Ministro dell’università e della ricerca, adottato in deroga alle procedure di cui all’articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127, è adeguato l’ordinamento didattico della Classe LM/41- Medicina e Chirurgia, di cui al decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 16 marzo 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 6 luglio 2007, n. 155, S.O. Con decreto rettorale, in deroga alle procedure di cui all’articolo 11, commi 1 e 2, della legge 19 novembre 1990, n. 341, gli atenei dispongono l’adeguamento dei regolamenti didattici di ateneo disciplinanti gli ordinamenti dei corsi di studio della Classe LM/41-Medicina e Chirurgia. Per gli studenti che alla data di entrata in vigore del presente decreto risultino già iscritti al predetto Corso di laurea magistrale, resta ferma la facoltà di concludere gli studi, secondo l’ordinamento didattico previgente, con il conseguimento del solo titolo accademico. In tal caso resta ferma, altresì, la possibilità di conseguire successivamente l’abilitazione all’esercizio della professione

di medico-chirurgo, secondo le modalità di cui al comma 2.

2. I laureati in Medicina e Chirurgia, il cui tirocinio non è svolto all’interno del Corso di studi, in applicazione dell’articolo 3 del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca n. 58 del 2018, si abilitano all’esercizio della professione di medico-chirurgo con il conseguimento della valutazione del tirocinio, prescritta dall’articolo 2 del decreto del Ministro dell’istruzione dell’università e della ricerca 19 ottobre 2001, n. 445.

3. In via di prima applicazione, i candidati della seconda sessione - anno 2019 degli esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di medico-chirurgo, che abbiano già conseguito il giudizio di idoneità nel corso del tirocinio pratico-valutativo, svolto ai sensi dell’articolo 3 del decreto del Ministro dell’istruzione dell’università e della ricerca n. 58 del 2008, oppure che abbiano conseguito la valutazione prescritta dall’articolo 2 del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca n. 445 del 2001, sono abilitati all’esercizio della professione di medico-chirurgo.

4. Le disposizioni di cui al presente articolo si applicano a decorrere dall’entrata in vigore del presente decreto. Dalla medesima data continuano ad avere efficacia, in quanto compatibili, le disposizioni di cui al decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca n. 58 del 2018, nonché quelle del decreto del Ministro dell’istruzione dell’università e della ricerca n. 445 del 2001, relative all’organizzazione, alla modalità di svolgimento, di valutazione e di certificazione del tirocinio pratico-valutativo.

5. Limitatamente alla sola seconda sessione dell'anno accademico 2018/2019, l'esame finale dei corsi di laurea afferenti alle classi delle lauree nelle professioni sanitarie (L/SNT/2), (L/SNT/3) e (L/SNT/4), di cui all'articolo 6 del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, può essere svolto con modalità a distanza e la prova pratica può svolgersi, previa certificazione delle competenze acquisite a seguito del tirocinio pratico svolto durante i rispettivi corsi di studio, secondo le indicazioni di cui al punto 2 della circolare del Ministero della salute e del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca del 30 settembre 2016.

Per la durata dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, qualora il riconoscimento ai sensi della Direttiva 2005/36/CE e successive modificazioni di una qualifica professionale per l’esercizio di una professione sanitaria di cui all'articolo 1 della legge 1 febbraio 2006, n. 4 sia subordinato allo svolgimento di una prova compensativa, la stessa può essere svolta con modalità a distanza e la prova pratica può svolgersi con le modalità di cui al punto 2 della circolare del Ministero della salute e del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca del 30 settembre 2016. È abrogato l’articolo 29 del decreto-legge 2 marzo 2020,

Gli Ordini riceveranno in giornata indicazioni pratiche dalla FNOMCeO sulle modalità per l'iscrizione in forma semplificata.

pdf Com 42 da Fnomceo 18 marzo 2020 (108 KB)


Notizie per gli iscritti

Misure adottate da ENPAM a sostegno dei professionisti per emergenza Covid - 19

Per sostenere gli iscritti nel periodo di emergenza da Covid-19, l’Enpam ha adottato varie misure che agiscono su fronti diversi:


Leggi tutto...

ISCRIZIONE ALL'ALBO DEI MEDICI NEO LAUREATI - LAUREA ABILITANTE

É attiva la nuova iscrizione on line per i medici con laurea abilitante come da Decreto Legge N° 18 del 17-03-2020 il cd "Cura Italia" pubblicato nella GU n° 70.

Per i cittadini italiani che hanno conseguito la laurea in Italia, sarà comunque necessario PRIMA registrarsi al presente sito >> REGISTRAZIONE

Inoltre al campo "data di abilitazione" si deve indicare la data di pubblicazione del Decreto in G.U. (17-03-2020).


Leggi tutto...

Comunicato per Odontoiatri - attività ordinaria odontoiatrica non consentita

Cari colleghi Odontoiatri,

in questo momento di grande incertezza, in attesa del picco dell’epidemia da Covid -19, previsto per i prossimi giorni, è imperativo che tutti noi ,sia come cittadini che come Medici Odontoiatri seguiamo alla lettera le disposizioni ministeriali per prevenire gli scenari sconvolgenti che stanno devastando la Lombardia.


Leggi tutto...

Medici
2883
Iscritti Albo Medici
Odontoiatri
335
Iscritti Albo Odontoiatri
Medici e Odontoiatri
3107
Iscritti totali
Cittadini
267597
Cittadini di riferimento
torna all'inizio del contenuto