La gestione dei restauri con margini cervicali subgengivali: nuova classificazione e relative procedure terapeutiche. Siena, 13 gennaio 2018

L’ evoluzione dei materiali estetici adesivi ha notevolmente modificato l’approccio restaurativo dei settori.
Per il restauro conservativo di elementi con cavità di ampie dimensioni con copertura cuspidale trovano indicazione i restauri ad intarsio cementati adesivamente.
In particolare si discutono i casi in cui la lesione cariosa a livello cervicale interprossimale è subgengivale, e quindi il recupero dell’elemento presuppone come primo intervento il ripristino di una corretta ampiezza biologica.

Quindi viene proposta una classificazione pubblicata dal relatore, basata su evidenze cliniche che identifica tre differenti situazioni (1°, 2°, 3° grado) alle quali corrispondono tre differenti approcci terapeutici: rilocazione coronale del margine,approccio chirurgico - restaurativo combinato, approccio chirurgico-restaurativo differito.

Per maggiori informazioni e per la scheda di iscrizione, si prega leggere l'allegato.

 

pdf Programma corso Dott Veneziani (948 KB)

©2018 Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Siena
Piazza Fabio Bargagli Petrucci n. 18 Siena Toscana 53100 Italia
C.F. 00170770523

 Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa.

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.